31 agosto 2017

WONDER WOMAN – WARBRINGER di Leigh Bardugo | Recensione [Review Party]


Bentrovati miei carissimi Bookworms,
le vacanze stanno ormai per finire e si riprende l'attività anche qui sul blog !
Oggi si riparte con una recensione fresca fresca, dedicata al romanzo attesissimo e disponibile da oggi in tutte le librerie... WONDER WOMAN - WARBRINGER di Leig Bardugo.

--> La recensione è SPOILER FREE <--

E  N  J  O  Y  !!

Informazioni e trama

Titolo: WONDER WOMAN – WARBRINGER
Autore: Leigh Bardugo
Serie:  DC Icons #1
Editore: Fabbri Editore
Data di pubblicazione: 31 agosto 2017
Lingua: italiano
TRAMA: Diana è una giovane principessa amazzone e vive su un’isola sperduta, protetta da quanto accade lontano da Themyscira, la sua casa. Alia è una ricca ragazza newyorkese, orfana di due famosi biologi. Due mondi agli antipodi, due vite completamente diverse… almeno fino a quando la nave di Alia naufraga proprio sulle coste amazzoni, e Diana la salva. Presto sull’isola iniziano a scatenarsi tempeste e terremoti e una strana febbre si diffonde tra le sue abitanti, spingendo Diana a consultare l’Oracolo. La sua rivelazione è sconcertante: Alia non è una giovane qualunque, bensì una Warbringer, ovvero l’erede della stirpe di Elena di Troia destinata a portare guerra e distruzione. Ucciderla o purificarla, queste sono le uniche alternative per salvare il pianeta. Prima come improbabili alleate e poi come amiche, le due ragazze si troveranno costrette loro malgrado a unire le forze e ad affrontare insieme nemici potenti e persino divinità antiche, nel tentativo di liberare Alia da questo terribile destino. E con lei il mondo intero.

 
Wonder Woman – Warbringer di Leigh Bardugo racconta le origini di una delle eroine più famose di sempre. 
Diana è una giovanissima principessa guerriera, nata dal desiderio di Ippolita – la regina delle Amazzoni – di avere una figlia, la quale ne plasmò con l’argilla le sue fattezze e animata da un soffio di alito vitale per volere degli dèi. Diana ha sempre vissuto sulla mitica e sperduta isola di Themyscira, protetta dal mondo esterno, combattendo ogni giorno per guadagnarsi l’orgoglio di sua madre e il rispetto delle altre Amazzoni.

Alia, invece, è  l’erede di una ricchissima famiglia di biologi newyorkesi. Quando la nave su cui viaggia Alia naufraga a largo delle coste di Themyscira, Diana è l’unica a correre in aiuto, salvandola. Dal momento in cui Alia mette piede sull’isola, qualcosa di terribile comincia ad accadere: terribili e fortissimi terremoti scuotono l’isola dalle sue profondità, mentre le Amazzoni iniziano ad ammalarsi una dopo l’altra. Alia è infatti una Warbringer, discendente della stirpe di Elena di Troia, la cui nascita segna l’inizio di in periodo di chaos e guerre nel mondo. L’unico modo per impedire che il destino della Warbringer si compia è quello di ucciderla o purificarla nelle acque della sorgente di Terapne, in Grecia. Ma oscure forze sono all’opera e la vita di Alia è minacciata da coloro che vogliono ucciderla per mantenere la pace e quanti invece desiderano proteggere la sua vita con il solo scopo di scatenare un’era di conflitti.

Devo ammettere di non aver mai avuto molto interesse per Wonder Woman, ma la prospettiva di leggere la sua storia raccontata da un’autrice stimata e di talento come la Bardugo mi aveva decisamente incuriosito. E ora che sono giunta alla fine di questo primo capitolo della saga dedicata a personaggi iconici della DC comics, posso felicemente affermare che Wonder Woman-Warbringer di Leigh Bardugo è un libro bello, d’ispirazione e un’iniezione di adrenalina allo stato puro!
La Bardugo è riuscita a sviluppare una storia complessa, ricca di intrighi e colpi di scena. La vita di Alia e di chi le sta intorno corre sempre sul filo del rasoio: ogni pagina è un distillato di tensione, miscelato sapientemente con un’ottima costruzione dei personaggi e una dose di sana ironia.

Non possiamo passare la vita a nasconderci, a domandarci che cosa avremmo potuto ottenere se ci avessero dato un’occasione. Le occasioni dobbiamo prendercele da sole.

Oltre alla trama decisamente avvincente, ciò che ho più apprezzato di questo romanzo è la forza e la resilienza che emerge dai personaggi femminili.

Diana è un’Amazzone addestrata all’arte della guerra, che non teme niente e nessuno ed è disposta a sacrificare se stessa pur di salvare sua madre, le sorelle, Alia e tutto il mondo da un terribile futuro. Ma è anche una ragazza di diciassette anni che ha passato la sua vita tra guerriere morte in modo glorioso, tanto da essersi meritate un posto tra le Amazzoni immortali di Themyscira. Diana invece è nata, anzi è stata creata sull’isola: per questo motivo sente di dover dimostrare ogni giorno di meritare il suo ruolo di Principessa guerriera e di guadagnarsi il rispetto di sua madre e un posto tra quelle guerriere destinate alla grandezza.
Ho adorato Diana per la sua saggezza, per la sua determinazione a non arrendersi mai di fronte alle difficoltà, a quanti tentano di sminuirla e per la sua capacità di saper affermare la sua forza e femminilità in un mondo abitato da uomini che spesso sottovalutano le donne. Diana è l’eroina, è colei che salva.

“Non si può chiedere a qualcuno di vivere a metà”, sostenne lei.
“Non si può vivere nella paura. Bisogna prendere in mano il proprio destino, altrimenti le cose ti capitano e basta.”

Per quanto riguarda Alia invece, dopo la morte dei suoi genitori, suo fratello l’ha costretta a vivere sotto una campana di vetro rendendola spesso insicura. Alia dimostrerà a se stessa e agli altri che anche una creatura all’apparenza fragile nasconde in sé una tenacia tale da affrontare ogni pericolo e minaccia, senza mai perdere quella sua sensibilità d’animo, che non è mai un difetto, ma uno splendido pregio.

Wonder Woman – Warbringer di Leigh Bardugo è un romanzo che mi sento di consigliare ai lettori amanti del genere e non, a tutti voi che amate le storie avvincenti, in cui le donne non hanno affatto bisogno di essere salvate, perché hanno in sé mille caleidoscopiche risorse che attendono solo di esplodere in infiniti risoluti colori.
Un libro per tutte le Wonder Woman là fuori, piccole e grandi che siano !


Non perdete anche le altre bellissime recensioni dedicate a WONDER WOMAN!!


Che cosa ne pensate??

BUONE LETTURE,







Le immagini presenti nel post sono state trovate su Pinterest e appartengono ai rispettivi autori.

4 commenti:

  1. Scorrendo la tua recensione ho amato il disegno raffigurante la nostra Wonder Woman ma poi sono arrivata al collage e ... Beh ... SPETTACOLARE! Lei è proprio Alia! Meraviglia. Bravissima.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Rachel!! si, la wonder woman del film (che non ho ancora visto!!!) è esattamente come avevo immaginato Diana ! :D

      Elimina
  2. Ciao Lily! Finalmente torno a girovagare per la blogsfera e a lasciare qualche commentino anche qui da te ^-^
    Sono strafelice che questo libro ti sia piaciuto! Lo sto attendendo da mesi e non vedo l'ora di fiondarmici sopra. La mia copia è già in viaggio quindi appena arriva lo inizierò sicuramente, e sapendo che è piaciuto anche a te credo che andrò sul sicuro ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Valy è un piacere leggere un tuo commento! ♡
      Spero proprio che Wonder Woman piaccia anche a te ! fammi sapere cosa ne pensi appena avrai modo di leggerlo *w*

      Elimina

Ogni commento è per me come un pizzico di polvere fatata ... Grazie! ♡

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...